Domenica 19 maggio 2019 – Escursione

Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Monte Amaro di Opi (m 1862) da Val Fondillo

Escursione intersezionale CAI Napoli – CAI Popoli

Direttore di escursione: Eugenio Simioli 338.731.77.49

Dislivello: 800 m – Durata: 6 ore – Difficoltà: EE

Colazione: al sacco, acqua da portare (almeno 1 lt)

Equipaggiamento: scarponcini, bastoncini da trekking, giacca a vento, mantellina anti pioggia, abbigliamento a strati, maglia in pile, cappellino, protezione solare, occhiali da sole. Ricambio da lasciare in auto in caso di bagnata.

Mezzo di trasporto: auto proprie.

Descrizione: Dalla val Fondillo, dove lasciamo le auto, prendiamo un lungo sentiero che costeggia un musicale ruscello che già ci porta in una dimensione di grande pace. Passato il romantico ponticello che ci porta al punto di attacco della montagna, interrompiamo i nostri discorsi o leggere chiacchierate per impegnarci, in silenzio religioso a causa della nostra immediata salita. Lasciamo la lussureggiante vallata che scorgiamo sempre più distante ed incantata, nei momenti in cui volgiamo lo sguardo alle nostre spalle, ed io lo farò anche per accertarmi che ci siamo tutti. In prossimità della cresta, chiederò a tutti, oltre al silenzio, di non fare rumori con i bastoncini,  dal momento che è facile incontrare branchi di camosci; vivremo il momento con grande desiderio per il possibile incontro.

E così, ti aspetti una cosa dalla vita e ne viene una ancora più grande, mentre ti aspetti di vedere i camosci, si apre tutto intorno a te ed improvvisamente un panorama che spazia in tutte le direzioni, compresa quella verso il basso, Cielo terso, aria frizzante,  montagne verdi, primavera: siamo sulla cresta della montagna che ci porterà presto alla nostra vetta. La vetta è il momento dell’incontro, della relazione intima e meravigliosa della vita nel qui ed ora. Momento ancora più sentito quando condiviso tra persone liberate dalla propria mente. È così che nasce spontaneo e sincero un sorriso che viene dall’anima verso chi ci è accanto. Il percorso che mi accorgo di descrivere e quello dello stato d’animo che quasi sempre mi trovo a vivere, e che mi impegnerò a farvi vivere, chiedendovi di collaborare alla buona riuscita della giornata.

Luoghi ed orari di appuntamento sono da concordare direttamente con il direttore di escursione, momento necessario ed opportuno per uno scambio di informazioni finalizzate alla buona riuscita della giornata.

All’escursione possono partecipare anche i non soci, che possono proporsi ed eventualmente prenotarsi, non oltre  venerdì, a causa dei tempi necessari per l’assicurazione (Euro 8,50).

Leggi e scarica la scheda

Sondaggio sulla sede

I Soci CAI Napoli sono invitati a rispondere ad un sondaggio riguardante la nostra sede

Il sondaggio è anonimo e comporta solo 3 domande.

Le risposte dei Soci saranno una base preziosa per una riflessione sulla nostra sede e sui nostri incontri.

Partecipa al sondaggio

Rispondiamo numerosi!

Domenica 12 maggio 2019 – Escursione

Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano – Traversata da San Marco di Castellabate ad Ogliastro Marina per il semaforo di Punta Licosa

Escursione intersezionale CAI Salerno – CAI Napoli


Accompagnatori: CAI Napoli: Giuliana Alessio (339 6545655); CAI Salerno: Caterina Ciccarelli (333 2747470); Legambiente Agropoli: Mario Salsano (335 7154446)

Prenotazioni autobus per CAI Napoli: Antonio Fiorentino (333 7373268)

Quota massima : Semaforo di Punta Licosa: 184 m – Dislivello : 200 m Sviluppo lineare del percorso  : 12 km circa – Durata: ore 5 escluse soste Difficoltà: T/E

Equipaggiamento: abbigliamento a strati, scarponcini, giacca a vento leggera, cappello per il sole, crema solare

Colazione al sacco ed acqua: da portare

Mezzi di trasporto: autobus, trattandosi di traversata

Appuntamento: ore 10:00 al Porto di San Marco di Castellabate

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Scarica la mappa del percorso

giugno-luglio 2019 – Scuola Bel Sud – Corso di introduzione all’alpinismo

Corso di introduzione all’alpinismo: due week-end
nel gruppo del Gran Sasso

28-30 giugno, 5-7 luglio 2019

Principali argomenti del corso: tecnica di progressione su neve/ghiaccio – tecnica di progressione su roccia – tecniche di sicurezza su roccia – preparazione d una salita – materiali alpinistici – storia dell’alpinismo – pronto soccorso e fisiologia – topografia ed orientamento.

Requisiti di ammissione: essere in buone condizioni fisiche e di allenamento – essere in possesso dell’attrezzatura personale: casco, imbraco basso, scarpe da arrampicata, 2 moschettoni a pera con ghiera, 2 cordini in kevlar/dynema da 3,5 mm e 1,5 mm, 1 freno/piastrina completo di 2 moschettoni a D con ghiera, zaino da arrampicata – essere in regola con l’iscrizione al CAI per l’anno 2019.

Quota di concorso alle spese del corso: € 230,00

Direttore del corso: Danilo Ferri (I.A., I.S.A.) cell. 347.10.18.120

Modalità di iscrizione: gli interessati dovranno comunicare la loro adesione entro il 20/06/2019, allegando un certificato di idoneità alla pratica dell’alpinismo non agonistico ed un anticipo di € 50,00 sulla quota personale di concorso alle spese del corso.

Leggi e scarica la locandinaScarica e compila il modulo di iscrizione

4-5 maggio 2019 – via ferrata dolomiti lucane

4-5 maggio 2019 Via ferrata delle Dolomiti Lucane

Direttore Simone Merola 393.197.10.38

Prenotazione obbligatoria entro domenica 28 aprile

4 maggio: Monte Malerba

5 maggio: via ferrata Salemm – Castelmezzano (lunghezza della via ferrata 1771 m, dislivello 249 m)

Opzionalmente: via ferrata Marcirosa – Pietrapertosa (lunghezza della via ferrata 1778 m, dislivello 331 m)

Equipaggiamento: scarponi da montagna, giacca a vento, abbigliamento a strati da montagna, cappello, occhiali da sole, lampada frontale. Utili i bastoncini telescopici.

Per la ferrata: casco da alpinismo, imbrago, set completo da ferrata con dissipatore dell’energia di caduta e due connettori per ferrata tipo K, guanti da ferrata, scarponi da ferrata.

Note particolari: per percorrere una ferrata è indispensabile possedere il materiale specifico per questa attività, conoscere il suo corretto utilizzo e le tecniche di progressione dell’arrampicata.

Leggi e scarica la scheda

Domenica 5 maggio 2019 – Parco regionale dei Monti Picentini

Calabritto – Dalla Caserma del Gaudo al Piano Migliato
“Passeggiata tra gli alberi innamorati”

Responsabili: Alberta Acone 320.3129873, Giovanni Varallo 347.1851116. Per la formazione di un eventuale pullman rivolgersi ad Antonio Fiorentino 333.7373268

Percorso di andata e ritorno: Caserma del Gaudo (1029mt) – Ciampa del Diavolo (1241) – Piano Migliato (1248)

Dislivello: 221 mt – Durata: 5 ore A/R – Difficoltà: T/E – Criticità: Il sentiero non presenta criticità, né tratti esposti – Acqua: non vi è la possibilità lungo il sentiero di reperire fonti di acqua – Attrezzatura necessaria: abbigliamento adeguato alla stagione, idonee scarpe da escursione; bastoncini; giacca a vento; macchina fotografica – Cartografia consigliata: carta del Parco Regionale dei Picentini reperibile anche su internet sul sito del parco – Costi per i non soci CAI: 8 € per l’assicurazione (comunicare le generalità al direttore di gita entro il venerdì precedente l’escursione)

Leggi e scarica la scheda con i dettagli sul percorso

Orario e luogo di appuntamento: Ore 09:00 Casello di Avellino Ovest

Corso Arrampicata Libera 1° livello AL1 – 11 maggio – 26 maggio 2019

Corso di introduzione all’arrampicata libera in 3 week-end con uscite in falesia per esercitazioni pratiche e lezioni teoriche

Costo di iscrizione : 150€, iscrizioni entro 5/05/2019
Direttore del corso : IAL Francesco Sorgente
Info: Francesco Sorgente 3289380642 – Davide Di Giosaffatte 330462938

Leggi e scarica la locandina

Scarica e compila il modulo di iscrizione

11/12 maggio 2019 FaicchioTecnica di arrampicata
Equilibrio e movimento degli arti con esercizi a terra
Progressione fondamentale su monotiri in moulinette
Tecniche di autoassicurazione e assicurazione su monotiri in falesia
Utilizzo della corda, dell’imbragatura, dei freni e dei bloccanti.

18/19 maggio Atena Lucana e PalinuroTecnica di arrampicata evoluta
Riepilogo progressioni fondamentali
Progressione a triangolo
Discesa in corda doppia
Applicazione delle tecniche di assicurazione e progressione su monotiri in moulinette

25/26 maggio Castel San VincenzoProgressione della cordata su vie a piu tiri di arrampicata sportiva

ARGOMENTI DELLE LEZIONI TEORICHE

Presentazione del corso . Accettazione del rischio e responsabilità
Cultura Cai : origini , principi ispiratori, identità , aspetti regolamentari e struttura del Cai
Storia dell’arrampicata
Materiale ed equipaggiamento – imbragature e nodi
Tecnica di assicurazione e autoassicurazione
Pericoli e comportamento in falesia. Corretto uso delle attrezzature fisse in falesia. Le difficoltà in arrampicata sportiva
Metodologie e tecniche dell’allenamento (concetti fondamentali )
Cultura della sicurezza e della prevenzione – pericoli oggettivi – pericoli soggettivi. Chiamata del soccorso organizzato
Catena di assicurazione e normative dei principali materiali  (concetti di base)
Preparazione di un’escursione. Valutazione delle difficoltà. Criteri di riduzione del rischio
Chiusura del corso : consegna ai partecipanti delle valutazioni e degli attestati. Raccolta di opinioni sull’andamento del corso.

REQUISITI
Essere in buone condizioni fisiche e di allenamento
Essere in possesso dell’attrezzatura  personale : casco, imbrago basso, scarpe da arrampicata , 2 moschettoni a pera con ghiera, 2 cordini in kevlar/dynema da 3,5 m e 1,5 m, un freno/piastrina completo di 2 moschettoni a D con ghiera, zaino da arrampicata

Essere in corso con l’iscrizione al CAI per l’anno 2019

MODALITÀ D’ISCRIZIONE

Gli interessati , in possesso dei requisiti di ammissione , dovranno comunicare la loro adesione entro e non oltre il 5-05-2019 allegando un certificato medico di idoneità alla pratica dell’arrampicata non agonistica ed un anticipo di 50€ sulla quota personale di concorso alle spese del corso fissata in 150€.

L’iscrizione deve essere effettuata trasmettendo il modulo disponibile sul sito compilato in ogni parte ed effettuando i pagamenti tramite bonifico bancario sull’IBAN IT91S0347501605CC0011475606

Domenica 28 aprile 2019 – Escursione intersezionale CAI Napoli – CAI Benevento – CAI Foggia

Parco Regionale dei Monti Lattari Traversata da Colli di Fontanelle a Torca, per la Grotta del Chiappariello e Punta S. Elia

Escursione intersezionale CAI Napoli – CAI Benevento – CAI Foggia

Direttore CAI Napoli : Giuliana Alessio (339 6545655)

Dislivello totale m: 450 m circa – Sviluppo lineare del percorso : 8 km circa (partendo dalla piazzetta dei Colli) – Durata: ore 5 escluse soste – Difficoltà: E/EE  (sentiero malagevole per fondo roccioso e sassoso, alcuni tratti esposti e scoscesi)

Equipaggiamento: abbigliamento a strati, scarponi, giacca a vento leggera, cappello per il sole, crema solare, molto utili i bastoncini Colazione ed acqua: da portare, consigliata acqua almeno 1 litro

Mezzi di trasporto: autobus privato (prenotazioni Antonio Fiorentino 333 7373268) Appuntamento: ore 10 ai Colli di Fontanelle

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso


Giovedì 25 aprile 2019 – Escursione urbana

Dai Colli Aminei al Rione Sanità

File:Sentiero Colli Aminei - Sanità.jpg

Itinerario panoramico attraverso i giardini e orti della collina Scudillo. Successivamente si propone una visita guidata  teatralizzata ”LEONARDO DA VINCI Il genio del rione Sanità”

Responsabile Antonio Fiorentino cell. 333.737.3268

Leggi e scarica la scheda

In esposizione le macchine, realizzate artigianalmente dalle sapienti mani del Maestro Mario Paolucci, su progetti originali di Leonardo da Vinci, sia in scala sia a grandezza naturale e realmente funzionanti tali da essere usate.Inoltre saranno esposte riproduzioni dei capolavori e dei codici di Leonardo.
La mostra, dal titolo “Leonardo da Vinci – il Genio del Bene”, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Napoli, consente di ammirare da vicino, e perfettamente funzionanti, diverse macchine inventate dal grande genio di Leonardo da Vinci: ci saranno infatti macchine per il volo, come il predecessore del paracadute, una bicicletta, una sega idraulica e molte altre invenzioni.
Tutte le macchine sono funzionanti e possono essere toccate e provate, “per consentire un’intensa esperienza percettiva e sensoriale attraverso cui attivare meccanismi emotivi e cognitivi.” L’esposizione si pone l’obbiettivo di divulgare l’opera del grande personaggio del rinascimento che svolse ruoli di pittore, architetto, scienziato, inventore, scultore, scenografo, musicista:di cui nel 2019 si celebra il cinquecentenario della Morte.
L’Intero percorso espositivo è reso ancora più emozionante da una suggestiva illuminazione artistica e dalla particolare illustrazione ad opera di attori professionisti in costume d’epoca, che nei panni di Giorgio Vasari o di Andrea del Verrocchio o di Isabella D’Este creano la giusta atmosfera, che permette al visitatore nello stesso tempo, l’apprezzamento del luogo e la spettacolarizzazione ad esso finalizzata, restituendo un atmosfera che diventa fatalmente unica in cui la tendenza turistica del luogo permette di vivere epoche ed esperienze altrimenti perdute.
Un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo con visita guidata ogni 45 minuti.
Fino ad oggi la Mostra è stata allestita a Roma, Firenze, Milano, Matera, Abu Daby, Sidney e Wenzhou in Cina. A Matera, Salerno, e Sorrento
Inoltre per la gioia dei grandi e il divertimento dei più piccoli, alla fine del percorso espositivo c’è la possibilità di ” travestirsi” da Leonardo da Vinci e provare a costruire con le proprie mani alcune delle macchine in esposizione: il ponte girevole, il ponte ad incastro, il paracadute, la camera degli specchi, il crik etc. etc, in modo da vivere una esperienza estremamente divertente, ma altamente intuitiva e valida sotto un profilo didattico e cognitivo.
La visita alla mostra su Leonardo da Vinci al Complesso Monumentale Vincenziano che è situato nel cuore del quartiere più famoso di Napoli: La Sanità, appunto, rappresenta anche un’ottima occasione per vivere e scoprire la magia della Napoli più verace e affascinante dalla casa Natale di Totò, all’Inferno di Dante nel Museo del Sottosuolo, dal Munaciello del Museo del Sottosuolo, al Duomo di Napoli e perché no? approfittare di Leonardo per gustare i famosi Fiocchi di Neve di Poppella, o la mitica pizza di Concettina ai tre santi, con l’ausilio delle nostre espertissime e soprattutto autorizzate. Guide Turistiche.
La Mostra, curata da Domenico Maria Corrado è organizzata con la collaborazione dell’Associazione Getta la Rete e resterà aperta dal Mercoledì alla Domenica dalle 10.00 alle 17.00 e nei giorni Festivi e prefestivi. La visita guidata con gli attori in costume è prevista ogni 45 minuti per max 40 persone alla volta, pertanto per una ottimale fruizione si consiglia vivamente la prenotazione. Prenotazione: Antonio Fiorentino 3337373268