Sabato 15 giugno 2019 – Sabati culturali

Sabato 15 giugno 2019 – I sabati culturali

Visita dell’Acquedotto di Napoli – Serbatoio dello Scudillo

Direttore e prenotazioni: Antonio Fiorentino 333.737.32.68

Visita guidata all’Acquedotto di Napoli Serbatoio dello Scudillo. Il sito rappresenta dal punto di vista ingegneristico ed idraulico una importanza straordinaria, dallo Scudillo si alimenta la città di Napoli.

L’A.B.C  invita ad un percorso tematico per conoscere i segreti dell’Acquedotto di Napoli. Le aree tematiche sono:

  • percorso esterno
  • palazzina telecontrollo
  • percorso sotterraneo
  • centrale di sollevamento

Per la visita i Soci devono essere in possesso di un documento di riconoscimento per la registrazione; non è possibile allontanarsi dal gruppo, vi sarà personale di vigilanza per la sorveglianza della visita. La visita è gratuita e inderogabilmente il gruppo non può essere superiore a 25 persone, pertanto si accetteranno i primi 25 prenotati. Si chiede collaborazione massima e chi per ragioni varie non può partecipare è pregato di avvisare in tempo.

Leggi e scarica la scheda

Domenica 16 giugno 2019 – Escursione – Monti Picentini

Domenica 16 Giugno 2019

Da Calabritto alla Madonna del Fiume – Escursione naturalistica intersezionale CAI Napoli – CAI Cava de’ Tirreni nel Parco Regionale dei Monti Picentini

Responsabili: ONC Alberta Acone (3203129873), Lucia Palumbo (3495527203)

Percorso A/R: Calabritto (460 m) – Sentiero 156, Fontana Lavaculi (616 m), Ruderi (570 m), Fontana dei Palombi (600 m), Madonna del Fiume (593 m) e ritorno lungo la stessa strada.

Mezzo di trasporto: auto proprie – Durata (escluse soste): 3 ore – Difficoltà: E – Lunghezza: 8 km

Possibilità di pranzare in ristorante tipico, al prezzo convenzionato di 15,00 Euro (prenotazione entro il 13 giugno)

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Contributo per la formazione di qualificati e titolati 2019

Bando a sostegno della formazione di titolati e qualificati

Anche quest’anno, come l’anno scorso, il CAI ha pubblicato il bando a sostegno della formazione di titolati e qualificati per le attività sezionali, che frequentano corsi e sostengono gli esami nel 2019.

Il contributo economico è riservato ai nuovi qualificati entro i 40 anni di età e ai nuovi titolati entro i 70 anni. Può richiedere il contributo chiunque segua un corso e superi l’esame per qualificato o titolato nel 2019 ed abbia i requisiti di età.

Leggi e scarica il bando, verifica i requisiti

Gli interessati che siano in possesso dei requisiti possono rivolgersi all’indirizzo presidente@cainapoli.it

domenica 2 giugno 2019 – escursionismo

Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Grotta dello Schievo

Direttori: Antonio Fiorentino 3337373268 – Maria Sarno 3395036225 – Marco Fiorentino 328099734

Escursione con Bus Turistico

Dislivello m. 400 – Sviluppo del percorso: 12 km – Durata complessiva: 5 ore – Difficoltà: E

Spettacolare e insolita escursione, non molto conosciuta, nel PNLM con bus turistico. Si parte in prossimità di Barrea m. 1100 lungo il sentiero K3 largo e agevole, senza alcuno dislivello, tra il Serrone e il lago Montagna Spaccata, raggiungendo, dopo un ora di cammino lungo il fiume Torto, il pianoro Selva Bella. Da questo punto su sentiero non segnato e molto ripido si attacca il tratto più impegnativo fino alla bellissima grotta dello Schievo dal quale nasce il fiume Torto. Da un evidente buco nella roccia l’acqua a cascata forma un piccolo laghetto che in base alla luminosità della giornata prende diverse colorature. Il ritorno avviene per lo stesso sentiero perchè non ancora è stato esplorato il collegamento per il Lago Vivo (sarà fatto durante la stagione estiva per poi inserirla nel calendario 2019)

Attenzione: per dare la possibilità a tutti di partecipare il percorso viene diviso:

Percorso A: i Soci meno allenati possono camminare insieme al gruppo senza alcuna difficoltà per il K3 e fermarsi dopo circa una ora e trenta minuti al pianoro Selva Bella adiacente il torrente Torto ed aspettare il gruppo che ritorna dalla grotta dello Schievo per pranzare insieme, oppure ritornare indietro, senza alcun problema, fino alla strada provinciale Marsicana attraversandola, sempre per sentiero k3 venti minuti si arriva a Barrea, dove si consiglia di visitare il centro storico e il lago omonimo.

Percorso B: uguale fino al già citato pianoro per poi proseguire su sentiero non segnato, tratto abbastanza impegnativo fino alla grotta dello Schievo dove la fatica viene assorbita dalla bellezza del luogo.

Durante la passeggiata si raccomanda di fare silenzio per avvistamenti di cervi e camosci.

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

31 maggio 2019 – Convegno sul Matese

Il GR CAI Campania, la Commissione TAM, il Parco nazionale del Matese e la Coldiretti Caserta, con il patrocinio del Comune di San Potito Sannitico, organizzano il

Convegno pubblico

Parco nazionale del Matese

Per un diverso sviluppo economico

31 maggio 2019 – ore 18.00 – San Potito Sannitico, via Figulantina, Palazzo Ranieri

Gli interventi saranno seguiti da una proiezione di Frammenti di vita produttiva del Matese

Leggi e scarica la locandina con il programma degli interventi

21-22-23 giugno 2019 – Corso di idrologia e tecniche di tracciamento

La Commissione OTTO Campania Speleologia sotto l’egida della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI organizza il

Corso di Idrologia e tecniche di tracciamento

Monti Alburni

Il corso è finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie per lo studio di idrogeologia in ambiente carsico con l’ausilio delle tecniche di tracciamento.

Aperto a tutti i soci CAI che abbiano compiuto 18 anni e che abbiano frequentato un corso di introduzione alla speleologia.

Ogni partecipante dovrà essere provvisto dell’attrezzatura individuale di progressione.

Iscrizioni entro il 15 giugno 2019 – Max 15 partecipanti

Direttore del corso: Nicola Landi 327.469.31.97

Segreteria ed iscrizioni: ottospeleo.campania@sns-cai.it

Quota di iscrizione: 35 Euro comprensiva di alloggio presso la struttura convenzionata dotata di letti e servizi, le colazioni, le cene del venerdì 21 e del sabato 22 giugno, i pranzi al sacco, durante le attività in ambiente. Non sono compresi i trasferimenti.

Leggi e scarica la brochure con i dettagli e il modulo di adesione

Venerdì 24 e sabato 25 maggio 2019 – due escursioni intersezionali

Il Vesuvio e il Molare –
Due escursioni intersezionali CAI Ascoli Piceno – CAI Antrodoco – CAI Napoli

Venerdì 24 maggio 2019

Ascensione al Gran cono del Vesuvio – Dal Piazzale di Quota 1000 al Cratere

Accompagnatori:  Giuliana Alessio (CAI Napoli) 339 6545655

Quota massima: 1186 metri – Dislivello: 200 m – Durata: ore 3 circa comprese soste – Difficoltà: E

Equipaggiamento: scarponcini, giacca a vento, abbigliamento a strati da montagna, protezioni per il sole, utili i bastoncini. Pranzo al sacco. Acqua da portare, almeno un litro

Appuntamento: raduno al piazzale di quota 1000 alle ore 13 circa (presunta ora di arrivo del bus dei Soci da Ascoli e da Antrodoco), dove si pagherà il biglietto d’ingresso al cratere di 10 euro a persona.

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Sabato 25 maggio 2019

Il Monte San Michele (Molare) (1444 m) e la Croce della Conocchia (1386 m) dal piazzale della Funivia e ritorno ad anello per Campo del Pero

Accompagnatori: Giuliana Alessio (CAI Napoli) 339 6545655 – Antonio Fiorentino (CAI Napoli) 333 7373268

Quota massima: 1444 metri – Dislivello: 500 m circa – Lunghezza: 10 km circa – Durata: ore 4:30 circa escluse soste – Difficoltà: E/EE

Equipaggiamento: scarponi, giacca a vento, abbigliamento a strati da montagna, bastoncini. Pranzo al sacco, acqua da portare almeno un litro.
Appuntamento: raduno al piazzale della Funivia ore 10.

Leggi e scarica la scheda con la descrizione del percorso

Domenica 26 maggio 2019 – Escursionismo

Escursione intersezionale CAI Piedimonte Matese – CAI Napoli, con la collaborazione del Gruppo Escursionistico del Matese

Appennino Campano-Molisano – Monte Cesima da Mignano Montelungo

Responsabili di escursione:
Simone Merola (NA) 393.1971038 – Terenzio De Tommaso (P.M.) 347.3050518 – Pietro Rotunno (P.M.) 349.0823974 – Pasquale Simeone (GEM) 334.6919001

Percorso AR – Durata 7:00 ore – Difficoltà EE – Dislivello 900m

Descrizione del percorso: Il percorso si svolge all’interno dell’area protetta della Associazione Italiana Wilderness. Si imbocca il sentiero alla sinistra del cartello (sentiero evidente ma non segnato), si percorre salendo a serpentina tra arbusti e fiori della macchia mediterranea, in questa stagione assisteremo a una vera e propria esplosione di colori e profumi. Il sentiero guadagna rapidamente quota e retrospettivamente si ammira la conca in cui è adagiato l’abitato di Mignano Montelungo, contornato da altri centri minori, con alle spalle le pendici del vulcano di Roccamonfina e Monte Camino. Si attraversa un tratto roccioso di leccio e orniello sino a sbucare su un piccolo altipiano con abbeveratoio. Si prosegue verso nord-est alternando tratti boscosi e tratti aperti sino a raggiungere la cresta sparti acque (confine campano-molisano) qui, il panorama si allarga improvvisamente all’alta Valle del Volturno circondata da imponenti montagne. Si segue la cresta verso est, salendo le prime pendici di Monte Cavallo (966 m), aggirandolo dal versante nord-est ci appare il Monte Cesima (1180 m), sinora poco visibile. La salita finale, priva di un vero e proprio sentiero ma senza alcuna difficoltà si conquista risalendo il boscoso versante sud-est. Giunti sull’anti cima, una breve cresta ci permette di raggiungere il Monte Cesima. Dalla sommità si ammira un grandioso panorama su tutta la Campania e sulle regioni limitrofe: Matese, Trebulani, Vesuvio, le Mainarde, gli Ausoni – Aurunci e il Massiccio del Monte Cairo. Il ritorno, con un breve anello sommitale si percorre un tratto ampio sul crinale sino a raggiungere un sentiero a mezza costa riportandoci alla sella del Monte Cavallo ed il percorso in discesa ci ricondurrà verso Mignano Montelungo.

Leggi e scarica la scheda dell’escursione

Stage multiesperienziale 2019

Stage multiesperienziale 2019: uno stage per provare le diverse attività della Sezione

Cicloescursionismo ed elementi teorici di Sci-alpinismo       

8 giugno: incontro in sede – 9 giugno: uscita pratica, Monti Alburni

Arrampicata libera ed elementi teorici di Alpinismo

22 giugno: incontro in sede – 23 giugno: uscita pratica, Monte San Liberatore

Speleologia

29 giugno: incontro in sede – 30 giugno: uscita pratica, Monti Alburni

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Immagine-Grotta-Falvaterra-Angela-Frate-37175689_2090768257665275_4533977686241968128_n.jpg

Vie ferrate

6 luglio: incontro in sede – 7 luglio: uscita pratica, Dolomiti Lucane

Incontri in sede: Sede CAI Napoli – Castel dell’Ovo – sabato 10.00-13.00

Equipaggiamento a carico dei partecipanti:

Per tutte le uscite: zaino, giacca a vento, maglia di pile, scarponcini da montagna, cappello da sole, colazione al sacco, acqua

Cicloescursionismo: mountain bike personale, casco da mtb

Arrampicata libera: scarponcini da montagna o scarpette da arrampicata

Speleologia: giacca a vento impermeabile, ricambio completo

Vie ferrate: imbrago, kit da ferrata (possibilità di noleggio in loco)

Requisiti: essere maggiorenni, essere in buone condizioni fisiche, essere in regola con l’iscrizione al CAI per il 2019

Rivolto anche ai non soci, previa iscrizione al CAI

Quota di partecipazione: 30 Euro (bonifico bancario o contanti in sede presso la segreteria)

Documentazione richiesta: modulo di iscrizione, tessera CAI con bollino 2019

Leggi e scarica la locandinaLeggi e scarica il programma completo

Scarica e compila il modulo di iscrizione